Drop us a Line

Lorem ipsum dolor sit amet,
consectetuer ux adipis cing elit, sed

NAME@YOURSITE.COM

Fisioterapia, Riabilitazione e Medicina dello Sport

info e prenotazioni: 011 3999 222 | info@irriba.it
  • it
  • en
 

Pedana Stabilometrica

PEDANA STABILOMETRICA

Ramunas Navardauskas (Bahrain Merida Team)

La stabilometria ha introdotto la misurazione nell’osservazione dei fenomeni di controllo della postura ortostatica. Questo permette di fornire cifre che servono a stabilire categorie inconfutabili in quanto statisticamente confermate. Grazie alla stabilometria si conosce la distribuzione di un certo numero di parametri che caratterizzano il comportamento di “normale” postura ortostatica.

È dunque possibile affermare se il comportamento di un paziente sia o meno ascrivibile nei limiti di normalità determinati da tali parametri. Cosa viene misurato con la stabilometria? Si misura la posizione media del centro di gravità del corpo e dei suoi piccoli movimenti attorno a tale posizione; lo strumento utilizzato è la Pedana Stabilometrica o Posturometrica.

LA PEDANA POSTURO-STABILOMETRICA FORNISCE:

  • La localizzazione al suolo della proiezione del baricentro della persona
  • La dinamica di tale proiezione nel momento dell’osservazione
  • La localizzazione e dinamica del baricentro di ciascun piede
  • La ripartizione del carico fra piede destro e sinistro
  • La ripartizione del carico fra 1° metatarso, 5° metatarso e tallone. Con l’analisi di questi dati è possibile valutare le disfunzioni e patologie in campo posturale, dalle patologie vestibolari, ortopediche, odontoiatriche e podologiche.

I PARAMETRI PRINCIPALI DA VERIFICARE SONO:

  • I disassamenti del baricentro reale da quello teorico,
  • I disordini della distribuzione del carico sui due piedi e sui pilastri,
  • Modificazioni del tracciato posturometrico in seguito a modifiche occlusali, plantari o altre afferenze.